×
Italian (IT)Italian (IT)
Luoghi da visitare
Cose da fare
Consigli locali
Viaggi su strada

Newsletter
Welcome Center

EXPLORE CALIFORNIA


La cultura del cibo basco di Bakersfield

La cultura del cibo basco di Bakersfield

Dove trovare (e come mangiare) la cucina europea unica di Bakersfield

L’hotel Noriega del 1893 è il ristorante basco più vecchio e famoso della Central Valley, ma la concorrenza è numerosa (sebbene amichevole) nel quartiere di Old Town Kern, conosciuto anche come il Quartiere Basco. Qui si trova la più alta concentrazione di ristoranti baschi negli Stati Uniti; ogni locale ha le sue specialità, ma c’è una caratteristica che li unisce: il cibo basco viene servito in quantità sostanziose e colossali.

Ovunque si vada verrà servito un piatto composto in modo simile: pane con lievito naturale, zuppa di cavolo, fagioli, salsa, verdure bollite, lingua sottaceto e spaghetti. Tutto questo dev’essere consumato prima del piatto principale, che può essere coscia di agnello arrostita, stufa di manzo o coda di bue o pollo fritto. È un compito difficile anche per chi è abituato a mangiare tanto, ma il cibo basco della Central Valley è servito così dalla metà dell’800, quando molti baschi viaggiarono dal loro Paese di origine tra Spagna e Francia per cercare fortuna durante la febbre dell’oro in California.

Se non avete molta fame, sedetevi al bancone e ordinate un Picon Punch, il tipico highball di brandy e granatina generalmente mixato con un liquore di arancia amara o a volte maraschino e tipicamente decorato con una buccia di limone. Il cocktail sfiora miracolosamente la sottile linea tra aspro e dolce.

Iniziate l’esplorazione della cultura del cibo basco al Wool Growers Restaurant sulla 19th Street, indicato chiaramente da un’insegna al neon con una pecora. Il semplice locale anni ‘50 è uno dei più popolari di Bakersfield e serve specialità come zuppa di coda di bue e patatine fritte croccanti alla perfezione. La luminosa sala da pranzo con lunghi tavoli a cavalletto è chiassosa e accogliente, in contrasto con l’atmosfera da film noir del Pyrenees Café di Sumner Street, a due isolati di distanza. Il bancone in legno scuro del Pyrenees, le panche in vinile, il jukebox palpitante e il cartello al neon della Budweiser attraggono club di motociclisti, band indie e vecchi baschi. Le pareti della sala da pranzo sono decorate con foto in bianco e nero di pionieri baschi. Il menu per la colazione del Pyrenees offre piacevoli sorprese: prendi posto in un tavolo all’esterno e ordina i pancake ripieni di bacon. 

Proprio vicino alla Highway 99 e circondato da palme regina, lo Chalet Basque Restaurant ha tavolini e tavoli con panche al posto dei tavoli a cavalletto per famiglie: lo stile è più adatto a un appuntamento, ma tutto il resto è tradizionalmente basco. Oltre all’antipasto di diverse portate, lo Chalet serve lumache all’aglio che non troverete altrove. Dall’altra parte della città, al Benji’s French-Basque Restaurant, i clienti cercano di gestire la loro assunzione di calorie durante l’antipasto in modo da lasciare spazio per il dolce. Benji è più francese che spagnolo (le cosce di rana sono popolari), ma il pezzo forte è il soufflé: cioccolato, limone, Grand Marnier o lampone. Ordinatelo insieme agli antipasti in modo che il personale possa calcolare i tempi. A causa della sua architettura complicata, il soufflé deve essere servito immediatamente uscito dal forno. 

Foto dei viaggiatori

Tagga #VISITCALIFORNIA su Instagram affinché il tuo viaggio possa essere pubblicato sulla nostra pagina.

California Winery

Subscribe to our Newsletter

Sign up and get weekly travel inspiration and ideas

Subscribe to our Newsletter