Il cuore della California VCW_TI_7_Hero_CV_SunflowerField_Flippen.jpg_1280-sized_downsized_1
Laura Flippen

Trip 3-5 days 10 stops

Il cuore della California

Per cogliere l’essenza di questo stato, percorrete le strade di campagna che attraversano la vasta e fertile Central Valley. Partite da Redding e fate una passeggiata sul magnifico ponte, poi dirigetevi verso sud e andate a fare due chiacchiere con la gente del posto nei mercati dei produttori locali (dove potrete gustare anche ottimo cibo), senza dimenticare di assaggiare i corposi vini di questa tranquilla regione. Divertitevi con la caratteristica musica country di Bakersfield e soggiornate in una casa galleggiante sul delta del fiume.

Il cuore della California SundialBridge_1280x642
ewoerlen/Flickr

Sundial Bridge

1
Sundial Bridge
Una passeggiata sul ponte futuristico che attraversa il fiume Sacramento

In questa città tranquilla potrete scovare diversi gioielli nascosti e iniziare il vostro itinerario in modo davvero piacevole. Cominciate con un’opera d’arte molto funzionale, il Sundial Bridge, magnifico ponte pedonale progettato dal celebre architetto spagnolo Santiago Calatrava, che attraversa il pescoso fiume Sacramento tra gli alberi del Turtle Bay Exploration Park a Redding. La sua lunghezza è davvero impressionante (213 metri) e il fondo di vetro, l’altissimo pilone bianco e i tiranti che formano una meridiana funzionante sono un inno alla creatività e all’ingegnosità umana, elementi importanti di questo parco di 120 ettari.

Prima di attraversare il ponte, visitate l’adiacente centro per visitatori. All’esterno, il Paul Bunyan’s Forest Camp consente ai bambini di scoprire che cosa significava essere in passato un taglialegna in questa regione; c’è anche la riproduzione di una tradizionale capanna di legno dei nativi americani. All’interno, le installazioni informative illustrano la fauna selvatica locale e la storia naturale.

Adesso percorrete il Sundial Bridge; se nelle vicinanze ci sono dei pescatori, pazientate qualche minuto e probabilmente li vedrete catturare uno o due pesci. Qui il fiume è davvero ricco di trote. All’estremità del ponte, di fronte al museo, rilassatevi nei giardini ricchi di piante originarie del luogo e resistenti alla siccità che si estendono per gli 81 ettari dei McConnell Arboretum and Botanical Gardens, oppure noleggiate semplicemente una bicicletta o unitevi a un tour guidato in Segway per percorrere i sentieri lungo il fiume.

La prossima tappa del vostro itinerario vi condurrà alla scoperta di numerose fattorie e piccoli negozi di cibi artigianali disseminati lungo le strade di campagna ombreggiate.

 

Prossima tappa
Tehama Trail (49mi/79km; 44min)
Il cuore della California VCW_D_SC_T5_35a6028_KG_sized_2
Kodiak Greenwood

Tehama Trail

2
Tehama Trail
Una visita alle fattorie e alle bancarelle lungo il fiume Sacramento

A nord di Chico, scoprite una regione straordinariamente prospera che si estende intorno alle acque fresche e rigogliose del fiume Sacramento. Il terreno incredibilmente ricco e l’abbondanza di acqua rendono questa zona fertile il luogo ideale per le fattorie e i ranch. Qui i visitatori possono acquistare prodotti freschi, olio d’oliva artigianale e altri prodotti alimentari locali. Studiato dagli agricoltori di zona, il Tehama Trail è un sentiero che collega una ventina di cantine, frutteti, fattorie ed allevamenti di bovini. Anche se potete inserirvi nel percorso dove più vi aggrada, il sentiero inizia a Corning, una città specializzata da generazioni nella coltivazione degli ulivi. Fermatevi all’immancabile Olive Pit per assaggiare olive verdi e nere tradizionali oppure provate qualche prelibatezza più esotica, come le olive siciliane ripiene di aglio, formaggio ed erbe aromatiche. Dirigetevi quindi all’elegante sala di degustazione di Lucero Olive Oil per assaporare gli olii e gli aceti artigianali e acquistare qualche raffinato regalo. Proseguite lungo il Tehama Trail per assaggiare e acquistare pomodori, prugne e pesche succose e frutti di bosco appena raccolti, oltre a miele e torte appena sfornate. Fate una deviazione alla New Clairvaux Vineyard nella minuscola città di Vina, poco più a sud di Redding, dove i monaci trappisti (sì, proprio i monaci) vi inviteranno ad assaggiare il loro Barbera, Pinot grigio e altri vitigni in una grande sala di degustazione che si trova nei terreni del monastero.

La prima sosta è in un meraviglioso ranch a misura di famiglia nei pressi dell’ingresso sud del Lassen Volcanic National Park.

 

Prossima Tappa
Winters (102mi/164km; 1hr26min)
Il cuore della California Winters_1280x642
Kodiak Greenwood

La cittadina di Winters

3
La cittadina di Winters
Un tesoro nascosto in mezzo ai campi

Questa rigogliosa città a ovest di Sacramento è diventata un luogo di tendenza della Central Valley. Forse sono le calde serate estive che invitano la gente ad attardarsi ai tavoli all’aperto dei tranquilli ristoranti. Oppure è la sensazione amichevole e accogliente che si prova quando si mette piede in locali come Steady Eddy’s, che si autodefinisce “migliore di qualsiasi bar a casa vostra”, per una birretta o un bicchiere di vino locale. Probabilmente non è importante sapere cosa rende Winters così graziosa, basta che lo sia.

Questa città si è trasformata in un piccolo paradiso per i buongustai: qui chef di talento danno il meglio di sé in numerosi locali, dall’elegante (che propone piatti innovativi con ingredienti locali) al distinto Ficelle (in cui si gustano tapas eccellenti). Assaporate l’eccezionale carne dell’acclamato Buckhorn Steakhouse o la croccante pizza cotta nel forno a legna all’aperto del Putah Creek Cafe. Gustate la cioccolata, i vini e gli olii d’oliva del RootStock e fateci una capatina il venerdì sera per ascoltare la rilassata musica del posto. 

Proseguite verso est in direzione della città universitaria di Davis, attenta all’ambiente e ricca di piste ciclabili, nota per il suo favoloso mercato di produttori locali.

Prossima tappa
Davis (14mi/23km; 21min)
Il cuore della California VCW_D_CV_T11_CV_Davis_FarmersMkt_Farnum_sized
Alex Farnum

La cittadina di Davis

4
La cittadina di Davis
Cittadina universitaria che offre divertimento non solo per gli studenti

Davis è una cittadina piena di vita e sede di un'affermata università. Fondata per ospitare i corsi legati all’agricoltura della University of California, Berkeley, U.C., Davis sviluppò in breve tempo il suo campus, con dipartimenti affermati di veterinaria, viticoltura e agricoltura. Il territorio pianeggiante ne ha fatto un paradiso per le biciclette, tanto che si dice che ci siano più bici che abitanti; qui si trova la sede della U.S. Bicycling Hall of Fame, che raccoglie cimeli e attrezzature dei migliori atleti e dei principali eventi ciclistici. Noleggiare una bicicletta diventa quindi un vero e proprio must: 160 chilometri di piste ciclabili e percorsi pavimentati sono disponibili nell'area di Davis. Attraversate il lussureggiante U.C. Davis Arboretum, poi pedalate in centro, lungo le strade affollate di negozi, gallerie e ristoranti che propongono ricette da tutto il mondo. Organizzate la visita in modo da arrivare in coincidenza con il mercato dei produttori locali bisettimanale o con uno degli spettacoli del sempre più apprezzato Mondavi Center for the Performing Arts.

Dirigetevi verso est per raggiungere la capitale dello stato della California, Sacramento, caratterizzata da un’ottima cultura gastronomica, arte eclettica e storia.

Prossima tappa
Sacramento (15mi/24km; 22min)
Il cuore della California Sacramento_TowerBridge_DeltaKing_1280x642_0
The Delta King and Tower Bridge from Old Sacramento

Sacramento

5
Sacramento
Un passato tutto d'oro e un futuro promettente

Iniziate il vostro viaggio nella capitale del Golden State. Come molte altre città anche la capitale sta vivendo un momento estremamente vitale. Molti ragazzi che desiderano provare l’ebbrezza della vita cittadina si trasferiscono in questa tranquilla città ricca di birrerie, pub e negozi trendy. Chef importanti stanno balzando agli onori della cronaca per l’attenzione con cui utilizzano gli ingredienti locali e i legami diretti tra ristoranti, fattorie e ranch vicini non sono più l’eccezione, ma la regola. In estate, qui si trascorrono alcune delle serate più piacevoli di tutto lo stato: i residenti si accomodano sotto le verande delle loro eleganti case vittoriane e i bambini giocano liberamente fino al tramonto nei verdi parchi.

Essendo la capitale dello stato, Sacramento offre infinite opportunità e non è raro vedere colorati capannelli di persone intorno al Campidoglio. I musei sono localizzati in prevalenza nella zona del Capitol Mall e nella città vecchia, una zona rinnovata lungo il fiume Sacramento molto in auge durante gli anni della Corsa all’oro. Spostarsi in città è molto semplice e vi capiterà di rado di rimanere intrappolati nel traffico. Vincitrice del primo premio assegnato dalla League of American Bicyclists come città amica dei ciclisti, Sacramento può essere esplorata tutta su due ruote, grazie alle ampie piste ciclabili e alle stradine asfaltate lungo i fiumi American e Sacramento. È disponibile anche un comodo sistema di trasporto su rotaia che collega i principali punti della città.

L’itinerario in auto prosegue verso sud nel cuore della Central Valley, in direzione di una tranquilla regione dei vini sorprendentemente poco conosciuta.

Idee di viaggio
Prossima tappa
La regione dei vini di Lodi (36mi/58km; 38 min)
Il cuore della California VCW_D_CV_T6_Visitor Center Front_sized_0
Courtesy of Lodi Visitor's Center/ Dale Goff

La regione dei vini di Lodi

6
La regione dei vini di Lodi
Vini rossi corposi e vitigni eco-sostenibili

Nota per i suoi ottimi vini rossi, soprattutto il tradizionale Zinfandel, questa zona (certificata come American Viticultural Area) si trova a 133 chilometri a est di San Francisco ed è anche un’area leader per la sua vocazione ecologica. Più di 10.000 ettari di vigneti sono certificati come eco-sostenibili, inoltre qui hanno avuto origine le "Lodi Rules", il primo programma per la produzione vitivinicola con una certificazione indipendente di sostenibilità in California. Negli ultimi anni si sono moltiplicate le sale di degustazione, concentrate soprattutto nell’arco di 15 minuti d’auto dal centro cittadino. Un ottimo punto di partenza è il Lodi Wine and Visitor Center, che offre una scelta a rotazione tra le etichette dei quasi 80 produttori locali.

Benché la gamma di vini si sia ampliata, quelli prodotti con i vitigni ricchi e intensi del Nuovo Mondo sono tuttora il punto di forza della zona: qui si produce più del 40% dello Zinfandel della California. ZinFest, una celebrazione che dura tre giorni e che si tiene ogni anno a maggio, dà la possibilità di degustare alcuni dei 250 vini proposti dai migliori produttori di Lodi.

Continuate verso sud e andate a visitare uno dei musei d’arte più belli della regione nell’eterogenea città di Stockton.

Prossima tappa
Haggin Museum, Stockton (18mi/29km; 20min)
Il cuore della California HagginMuseum_CV
Laura Flippen

Il museo di Haggin a Stockton

7
Il museo di Haggin a Stockton
Tradizioni locali e capolavori internazionali esposti armoniosamente all'interno del Museo Haggin nel Victory Park di Stockton

Ospitato in un palazzo in mattoni dell’inizio del XIX secolo, questo magnifico museo di arte e storia è l’elemento centrale dell’imponente Victory Park di Stockton. In più di 3.000 metri quadrati di spazi espositivi sono esposti capolavori come le indimenticabili opere di Albert Bierstadt, quadri di grandi dimensioni che ritraggono la Yosemite Valley con un incredibile realismo. Il museo può vantare la collezione più ricca di quadri di Bierstadt e solo questo aspetto rappresenta un ottimo motivo per visitarlo, ma c’è molto altro da vedere. Tra le sale dedicate alla storia c’è la California Room, un’esposizione sull’eredità spagnola e messicana dello stato. Sono state ricostruite le facciate delle botteghe del periodo di transizione tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, come testimonianza della storia di Stockton e della circostante San Joaquin Valley. Si consiglia di controllare gli eventi in programma al museo prima di organizzare il viaggio: il calendario è fitto di appuntamenti per le famiglie, conferenze e spettacoli musicali durante tutto l’anno.

Fate una sosta ad ammirare il Delta del Sacramento. Anche se potete procedere in auto lungo le stradine che costeggiano gli argini del Delta a nord e a ovest, prendete in considerazione l’idea di noleggiare una barca al Paradise Point Marina di Stockton. In alternativa, potreste concedervi il lusso di soggiornare per una notte in una casa galleggiante facile da manovrare.

Prossima tappa
Il delta del fiume Sacramento (47mi/76km; 1hr7min)
Il cuore della California VCW_D_CV_T2_Delta_Manley_sized
Harriot Manley/ Sunset Publishing

Il Delta del fiume Sacramento

8
Il Delta del fiume Sacramento
Un vero paradiso per gli amanti della barca e gli appassionati di pesca

Situata a nord-est della San Francisco Bay, questa rete di 1.600 chilometri di corsi d’acqua è il più ampio bacino idrico tra le cime innevate della Sierra Nevada e la parte orientale della San Francisco Bay, ed è un paradiso per chi ama andare in barca e per gli appassionati di bird-watching e della vita all’aria aperta. Gli argini proteggono piccoli centri come Locke, un insediamento cinese un tempo florido, ora spaccato affascinante della vita di un’epoca passata.

Noleggiate un motoscafo a Paradise Point Marina per ammirare da vicino la vivace rete di canali. Se intendete prolungare la permanenza e portare con voi un ricordo indelebile della regione, considerate l’idea di noleggiare una lussuosa casa galleggiante per una o più notti. La calma che si respira all'alba e al tramonto rende il delta un luogo particolarmente magico.

Durante l’autunno tenete un binocolo a portata di mano: le acque tranquille del Delta sono un ottimo habitat per gli uccelli migratori e ospitano circa 200 specie, compresi cigni e gru canadesi che si fermano in luoghi come lo Stone Lakes National Wildlife Refuge, vicino a Elk Grove. Anche numerosi pescatori frequentano il delta per cimentarsi con gli enormi pesci che vivono nelle sue acque salmastre; uno dei più ambiti è lo storione verde della California, una creatura simile a un antico mostro dei fiumi, capace di vivere fino a cent’anni e che può superare i due metri di lunghezza. I sinuosi corsi d’acqua del delta si prestano inoltre allo sci d’acqua e alla navigazione estiva su case galleggianti, che possono attraccare nei popolari porticcioli di Stockton, Lodi e Isleton.

Per raggiungere la tappa successiva, a due ore e ½ d’auto in direzione sud-est, attraverserete terreni coltivati e vigneti percorrendo la Highway 99 fino a Fresno, la città più grande della Central Valley. Vale la pena di fare una piccola deviazione: uscite a Madera e andate a visitare le distese di vigneti lungo il Madera Wine Trail.) 

Il cuore della California VCW_D_CV_T8_Fresno_Manley
Harriot Manley/ Sunset Publishing

Fresno

9
Fresno
Fiorente agricultura, esperienze autentiche per il visitatore

La città principale della Central Valley è una meta sorprendentemente vivace. Sette stadi e due arene a disposizione per gli appassionati di sport, mentre l’annuale Woodward Shakespeare Festival nel rigoglioso Woodward Park rivela il lato culturale di Fresno. Ma non lasciatevi ingannare: l’agricoltura regna incontrastata in questa città al centro della San Joaquin Valley, la zona con la maggior produzione agricola della California. All’inizio della primavera, viaggiando in auto o in bicicletta lungo il percorso di circa 100 chilometri del Blossom Trail, è possibile ammirare la fioritura di frutteti e alberi di noce. D’estate, la strada si trasforma nel Fresno County Fruit Trail, ricco di bancarelle che traboccano di frutta di stagione.

Rientrando in città, potete visitare l’ambiente sotterraneo, ma pieno di vita, dei Forestiere Underground Gardens, un luogo scavato da un immigrato italiano certo che un locale sotterraneo fosse più adatto alle roventi estati della Central Valley. I bambini amano particolarmente lo Chaffee Zoo, e soprattutto i vivaci pinnipedi del Sea Lion Cove. Potete acquistare souvenir fatti a mano nel Mural District di Fresno, una fucina di studi di artisti e spazi espositivi; gli appuntamenti mensili con ArtHop sono un’opportunità ideale per ammirare opere d’arte locali. Dopo il tramonto le luci di ristoranti e locali notturni illuminano il Tower District, con i suoi brillanti neon.

Proseguite in direzione sud verso Bakersfield, dove assaporerete i deliziosi piatti della cucina basca e avrete la possibilità di conoscere la storia della musica country e di ascoltare il “Bakersfield sound”, una sonorità distintiva di questa zona.

Il cuore della California VCW_D_CV_T9_Buck Owens Crystal Palace 4_sized
Courtesy of Buck Owens Crystal Palace

Bakersfield

10
Bakersfield
Alla ricerca della storia del petrolio della California, assaggiando cucina di origine basca con sottofondo di musica country del west

Questa città in rapida crescita nella parte meridionale della Central Valley è ricca di piacevoli sorprese. Nota un tempo per il petrolio e l’agricoltura, Bakersfield si sta trasformando lentamente nel cuore pulsante della Central Valley per quanto riguarda arte, cultura e sport, pur continuando a offrire tutto il fascino del passato della regione. Un luogo storico affascinante in cui vale la pena fermarsi è il Colonel Allensworth State Historic Park, a 72 chilometri a nord dalla città. Sede di un insediamento dei primi del Novecento, nato come tentativo da parte degli afroamericani di creare una società utopica lontana dalle influenze negative del mondo esterno, il parco offre un’interessante prospettiva su un evento insolito della storia della California. Visitate la scuola, la chiesa e altre strutture ricostruite.

Poi potete spostarvi in avanti nel tempo verso le nuove attrazioni di Bakersfield, compreso l’Art District ricco di gallerie, sede del 1930 Fox Theater, con spettacoli che vanno dal pop ai balletti. In città trovate anche il Buck Owens’ Crystal Palace, luogo ideale per ascoltare le sonorità tipiche della regione, il Bakersfield Sound, una particolare variante di musica Country Western. La più alta concentrazione della nazione di ristoranti baschi, compreso il secolare Noriega’s, è la testimonianza della ricca tradizione basca di questa regione: gli immigrati dai Pirenei spagnoli e francesi si stabilirono qui per allevare greggi di pecore alla fine dell’Ottocento. I fiori selvatici vivacizzano il vicino Tehachapi Range, dove potete scorgere alcune delle più belle fioriture dello stato in primavera.

Il vostro itinerario termina qui. Potete tornare a Sacramento con la principale arteria della Central Valley (e dell’intero stato): l’Interstate 5. Los Angeles dista circa due ore in direzione sud-est, sempre percorrendo l’Interstate 5.