Error message

  • Lingotek profile ID 4 not found.
  • Lingotek profile ID 3 not found.
10 ottimi motivi: Perché adorerete venire a sciare in California  VC_PerfectTenSkiResorts_Stock_RM_CLTR000071_1280x640
Trevor Clark/Aurora Photos

10 ottimi motivi: Perché adorerete venire a sciare in California

Di sicuro amate sciare o andare sullo snowboard, ma probabilmente vi piace anche passare del tempo con i vostri figli, nipoti, farvi fare un massaggio o, magari, divertirvi con gli amici. Per aiutarvi a trovare la destinazione che più si addice alle vostre esigenze tra le tante località sciistiche del Golden State, ci siamo rivolti a Greg Whitehouse, proprietario della California Ski Company, un’azienda di attrezzatura da sci molto conosciuta con base nella zona della Baia di San Francisco. “Riceviamo dei bollettini aggiornati dalle montagne ogni giorno, in questo modo sappiamo sempre qual è la situazione ai resort” dice. “Il nostro lavoro è sapere dove si può trovare la neve più abbondante, dove vengono offerte le migliori attività “dopo sci” o qualsiasi altra cosa vogliano i visitatori, e condividere tutte queste informazioni con i nostri clienti”. Seguite le dritte di Greg (e anche qualcuna nostra) per trovare il resort tra le montagne della California che più si addice ai piani per le vostre vacanze tra la neve.

1. Viste mozzafiato

Partite e lasciatevi incantare. Avvolti da una moltitudine di laghi, montagne e altre meraviglie invernali, i resort tra i monti del Golden State offrono non solo località eccellenti nelle quali sciare o andare sullo snowboard, ma anche ragioni più che valide per fermarsi ad ammirare la natura circostante. “Ho vissuto e sciato in tutto il paese, ma non c’è nulla di comparabile alla magnificenza della Sierra e di altre montagne californiane” dice l’appassionato di sci Greg Murtha, responsabile della Xplorit Interactive Multimedia Technologies ed ex presidente della Far West Ski Association. “Dalle sommità frastagliate della catena dei Minarets fino alla cima della Mammoth Mountain, per arrivare, ancora, al panorama spettacolare del Lake Tahoe dalla Squaw Valley, di Alpine Meadows, Homewood e Heavenly, la California possiede alcune delle più belle località del mondo”.

2. Incantevoli gatti delle nevi

L’invenzione della neve artificiale e la possibilità di appianarla per mezzo di appositi macchinari ha letteralmente cambiato la scena dello sci in California, in particolar modo nei resort più grandi, i quali hanno investito molti soldi in apparecchiature e in esperti dei luoghi. L’attività impeccabile di appianamento della Northstar California trasforma la montagna in un campo da gioco intermedio che offre innumerevoli alternative per divertirvi tra la neve, senza farvi ripetere sempre le stesse piste o trovarvi in territori non battuti che vanno oltre le vostre abilità. Anche Heavenly offre servizi di appianamento eccezionali, come quello del Ridge Run, grazie al quale non solo potrete guidare voi stessi un gatto delle nevi, ma potrete anche godere di viste mozzafiato del Lake Tahoe. “Il Ridge Run è l’ultima novità di Heavenly. La neve è grandiosa, qui, e il panorama sul lago è così fantastico che vi sembrerà di sciare sul pelo dell’acqua” dice Barrett Burghard, responsabile senior dei manti nevosi del resort. Nell’area di San Bernardino, nel sud della California, la Bear Mountain e la Snow Summit offrono sistemi di realizzazione di neve artificiale avanzati e appianamento giornaliero.

3. Resort a misura di famiglia

Anche se praticamente qualsiasi resort di montagna in California può definirsi più che adatto alle famiglie (e diciamo davvero), quelli più piccoli ed intimi possono permettervi di trascorrere dell’ottimo tempo di qualità insieme a tutti i membri della vostra famiglia, specialmente se avete dei bambini. Certo, i resort sulle montagne più piccole, come il Lake Tahoe’s Dodge Ridge, il Sugar Bowl, l’Homewood e il Bear Valley (circa a due ore e mezza ad est di Sacramento) potrebbero non disporre di discese a perdifiato, ma offrono un’intimità che le famiglie apprezzeranno di sicuro. Molto spesso, sono meno affollati e non fanno correre il rischio di rimanere bloccati tra il parcheggio e le piste. Alcuni resort più piccoli offrono molti modi di divertirsi anche lontano dalle discese innevate, come la Yosemite Ski & Snowboard Area nello Yosemite National Park, nel quale anche pattinare sulla pista dello Yosemite Valley’s Half Dome Village può diventare un’esperienza magica.

4. Bellissimi rifugi

Che vogliate rilassarvi dopo una giornata piena passata sulle piste, oppure godervi la vostra vacanza in montagna senza sci né snowboard, i rifugi costituiscono delle destinazioni allettanti, con tutti i loro negozi, ristoranti, alloggi deluxe e gli spazi all’aperto con chicche come piccole postazioni per i falò e la possibilità di ascoltare musica dal vivo. Non stupisce che i più importanti resort in California siano dei complessi di edifici particolarmente attraenti. Presso il Village at Squaw Valley, partite alla ricerca di negozi di qualità come il Patagonia and Oakley, oppure scegliete tra le varie opzioni riguardanti il cibo, da uno snack da prendere al volo (da Euro Crepe), ad un elegante pasto da gustare seduti (da PlumpJack Cafe). Presso il Village at Northstar, puntate dritto verso la movimentata pista da pattinaggio, accanto alla quale personaggi pittoreschi dalle guance rosse per il freddo, appena scesi da ripide discese innevate, si rilassano su comode panchine. “I genitori possono riposarsi mentre i loro figli giocano”, dice Cassandra Walker di Northstar California, “E poi, tutti quei dolci gratis offerti ogni giorno dalle 15.00 sono sicuramente un incentivo in più per venire a trovarci”. Fate un salto a Heavenly ed entrate nei vari negozi del rifugio dell’Heavenly Village, con piste da pattinaggio, cinema, alloggi e ristoranti (fate un salto da Azul Latin Kitchen, che offre street food come tacos, vari tipi di margarita realizzati con frutta appena spremuta e un ottimo intrattenimento locale). Presso il Village at Mammoth, invece, potrete trovare una vivace area all’aperto nella quale giocare con giganteschi pezzi di Jenga (un gioco da tavolo nel quale dovrete evitare di far cadere una torre togliendo, a poco a poco, tutti i tasselli che la compongono) e pedine.

5. Rilassanti cittadine di montagna

Sì, tutti adorano sciare: i panorami, lo scenario incantato della neve che cade…Ma a tutti piacciono anche le piccole cittadine di montagna che si stagliano sopra molti resort della California. Il che significa che gli amanti della montagna avranno un’enorme quantità di posti in cui andare a cena, negozi, centri benessere e locali nei quali trascorrere la serata. Sul lato nord del Lake Tahoe, Truckee serba l’atmosfera di una cittadina del Selvaggio West e i suoi punti d’attrazione più importanti sono i suoi portici e i suoi negozi. Se volete passare fuori una serata elegante prenotate un tavolo all’eccellente Restaurant Trokay, appollaiato sopra la città, che offre piatti di stagione quasi troppo belli per essere mangiati. Poco più a sud, proprio sulla sponda del lago, c’è Tahoe City, nella quale potrete fare compere sul lungo lago, per poi fermarvi ad ammirare il tramonto dalla finestra panoramica di Jake’s On the Lake. Nella Sierra orientale, Mammoth Lakes è la classica cittadina di montagna, un luogo nel quale i golden retriever battono la coda contro il terreno per la contentezza e si rilassano lungo i marciapiedi della città. "È il tipo di località sciistica nella quale potrete vedere più facilmente persone con indosso la tuta da sci che cappotti di pelliccia”, dice Michael Vanderhurst, direttore delle vendite e dell’international marketing di Mammoth Lakes Tourism. Immergetevi da Bleu Handcrafted Foods per comprare formaggi freschi, pane appena sfornato, assaggiare varietà di vini o accoccolarvi su poltrone con vista presso la Mammoth Tavern (la residente Lara Kaylor consiglia di ordinare l’insalata di verza, il midollo arrosto e il Tavern burger).

Nelle San Bernardino Mountains ad est di Los Angeles, la città di Big Bear Lake è un’ottima destinazione dopo un giorno passato sulla neve. Potrete rifocillarvi presso il Bear Mountain o Snow Summit.

Il Big Bear Village presenta qualche riferimento al fascino del Vecchio Mondo, con tracce di architettura bavarese. Scaldatevi i piedi vicino al fuoco, entrate nei negozi e poi andate a cena nell’eleganza rilassata del ristorante 1920 Knickerbocker Mansion.

6. Viziatevi un po’

Tour a piedi sulla neve, corse in teleferica e attività di osservazione delle stelle costituiscono sempre modi nuovi di divertirsi nelle località montuose. Ma potete anche soggiornare in alloggi confortevoli e in fantastici resort dai soffitti con travi in legno per godervi un raffinato pasto da sei portate e romantici massaggi di coppia. Avete bisogno di altri incentivi? Quando l’ascensore si chiude sulla vostra giornata a Mammoth Mountain, salite a bordo di un gatto delle nevi riscaldato per risalire lungo le discese sulle quali siete appena sfrecciati a bordo dei vostri sci. Su in cima, potrete rilassarvi con piatti gourmet come hors d’oeuvres (antipasti) e vino, e mettervi ad osservare il sole scomparire dietro i Minarets. “I tour sono un’esperienza da fare almeno una volta nella vita, il panorama dal The Vista è magico” racconta Lauren Burke, responsabile delle pubbliche relazioni per Mammoth Mountain.

Se siete il tipo di persona che ha ancora energie alla fine di una giornata sulla neve, prendete in considerazione l’idea di provare un giro in bicicletta presso il Royal Gorge Cross Country Resort, affiliato allo Sugar Bowl ski resort sul lato occidentale del Lake Tahoe. Fatevi largo pedalata dopo pedalata sulla neve battuta, attraverso campi e boschi. Vicino alla Squaw Valley, unitevi alla Wilderness Adventures e fate un giro su di una slitta trainata da husky dell’Alaska. Un’altra compagnia, la Husky Express, offre giri in slitta lungo la Hope Valley, una zona bellissima in mezzo alle montagne poco a sud del Lake Tahoe. Per un divertimento a misura di famiglia, la Mammoth Mountain propone degli scivoli sulla neve aperti anche con il buio.

7. Fantastiche alternative dopo-sci

Dopo un’intensa giornata a fare su e giù dalle piste da sci, potrebbe esserci qualcosa di più piacevole che rilassarsi davanti al fuoco scoppiettante, magari con una birra artigianale in mano? Probabilmente no. Potrete trovare questo presso la Mammoth Brewing Company, nella cittadina di Mammoth Lakes (c’è anche la possibilità di bere della “root beer”, ossia birra di radice di sassofrasso, alla spina e fatta in casa). Il villaggio di Heavenly si trova a Stateline e propone casinò e spettacoli di artisti come Bruno Mars; non saprete cosa scegliere, per trascorrere le vostre serate, viste le tantissime opzioni disponibili. Ma troverete molte alternative anche tra le montagne, con gli Unbuckle che cominciano a suonare nel tardo pomeriggio al Tamarack Lodge. “C’è la musica, si può ballare, bere drink speciali e poi ci sono gli Heavenly Angels, a 3000 metri d’altezza,” dice Johnny Norman, un istruttore di vecchia data ad Heavenly, conosciuto anche come “Johnny Tahoe.”

La Northstar California offre alcune faraoniche opzioni per il dopo-sci, come un brindisi disponibile ogni giorno dalle 14.00, con champagne gratis o sidro frizzante, in cima al lato orientale del resort. Un’altra alternativa molto raffinata è quella di concedetevi un drink presso l’elegante Ritz-Carlton della Northstar, sul Lake Tahoe, per poi coprirvi bene ed unirvi ai tour della Tahoe Star per scoprire galassie lontane osservando il cielo notturno.

8. Vibrazioni dai locali

Alcuni resorts sembrano proprio essere il “luogo più gettonato” dai residenti. June Mountain, il resort affiliato al Mammoth Mountain, è il cuore della piccola località sulla Sierra occidentale di June Lake, e i suoi circa 200 ettari di piste per principianti e sciatori intermedi sono un luogo davvero imperdibile. Gli amanti della neve fresca che abitano nella zona di Lake Tahoe spesso si dirigono a Kirkwood, a circa un’ora di macchina a sud del lago. Lo Sugar Bowl, vicino al quale la montagna principale si chiama Disney, in onore di uno dei primi sponsor del resort nel 1938 (già, proprio Walt), attira le famiglie della Baia di San Francisco da generazioni e, anche se non sono residenti della zona, forniscono al luogo intero l’atmosfera di un grande villaggio sciistico dove tutti sono amici per la pelle.

9. Parchi a tema spettacolari

Con salti in alto, half-pipe e altre figure, acrobazie e salti mortali, i parchi a tema neve in California sono diventati estremamente popolari sia tra gli sciatori che tra gli appassionati di motoslitta. Anche se non siete capaci a fare dei “nose grab” con lo snowboard o nemmeno discendere lungo le piste, potete comunque mettervi ai lati e guardare gli esperti in azione. Le scelte migliori? Le cose si animano molto al Mountain High, il resort alpino più vicino alla zona di Los Angeles (a circa 90 minuti di macchina verso nord-est) e molto popolare tra gli snowboarder in cerca di un brivido, che spesso prediligono la zona West Resort della montagna. Mammoth Mountain è anche conosciuta per dei fantastici parchi a tema, che sono il palcoscenico di varie competizioni durante la stagione.  Il più piccolo, Boreal, a meno di 50 chilometri a nord-ovest del Lake Tahoe, offre parchi a tema che rimangono aperti fino alla sera tardi (grazie alle potenti luci che illuminano le discese).

Bear Mountain, nella zona di San Bernardino nel sud della California, promuove anche spettacolari parchi a tema. “Siamo al primo posto nella classifica americana di TransWorld SNOWBoarding, il che vorrà pur dire qualcosa”, dice Clayton Shoemaker, portavoce del resort. “Il parco preferito dai locali e dai nostri Team Rider è il Red Bull Plaza, che offre una struttura dallo stile diveso ogni stagione”.

10. Atleti di fama mondiale

Con le sue discese super-ripide e piste mozzafiato, la Squaw Valley attrae alcuni dei migliori sciatori del mondo. La campionessa olimpica Julia Mancuso si allena nella vicina Olympic Valley, e considera la montagna il suo quartier generale. Jonny Moseley, che ha vinto la sua prima medaglia d’oro nello sci libero alle olimpiadi del 1998, è il principale ambasciatore della montagna; in alcuni giorni, durante la stagione invernale, potrete unirvi a questo gentilissimo campione olimpico per un giro di due ore della montagna nella Squaw Valley o degli Alpine Meadows.

L’area del Lake Tahoe ha un altro punto nevralgico per gli sportivi e gli amanti della neve. Sierra-at-Tahoe, a circa un’ora e mezza a sud del Lake Tahoe, è stata la casa di un mucchio di snowboarder pluripremiati durante le olimpiadi invernali del 2014. Le medaglie d’oro Hannah Teter, Jamie Anderson e Maddie Bowman, così come altri professionisti e dilettanti, si allenano qui, dando ai visitatori una fantastica opportunità di vedere questi e altri atleti fare le loro acrobazie sul loro campo di casa—uhm, di neve - preferito.

 

—Harriot Manley