Error message

Lingotek profile ID 4 not found.
Hearst Castle VCW_D_HearstCastle_Hero_CC_HearstCastle_KG_1280x642
Kodiak Greenwood

Hearst Castle

Hearst Castle
Un castello da favola per vivere il vostro sogno fiabesco in Costa Centrale

Già dalla Highway One, avvisterete questo incredibile complesso composto da torri decorate ed edifici appollaiati su una collina costiera, una sorta di luogo incantato da qualsiasi angolazione lo si guardi. Lasciate la macchina nel parcheggio principale del parco, quindi recatevi al Visitor Center per sapere come prendere una delle navette che conducono i turisti al castello per i tour guidati. Si consiglia di prenotare online con largo anticipo, soprattutto durante i trafficatissimi mesi estivi. Progettato senza badare a spese da Julia Morgan, il primo architetto donna della California, come residenza privata del magnate dell’editoria Randolph Hearst, il complesso, terminato nel 1947, è uno straordinario tempio in cui si celebrano opulenza ed eccessi. Attualmente una delle attrazioni nel parco statale più visitato della California, è una meta irrinunciabile, una follia strabiliante con un castello da 165 stanze, 51 ettari di giardini terrazzati, fontane e piscine.Le due piscine sono un richiamo irresistibile per i visitatori. La piscina all’aperto Neptune Pool, lunga 32 metri e dotata di un sistema di riscaldamento a olio, evoca le antichità romane e greche con statue di marmo di Nettuno e delle Nereidi che osservano dall’alto questo paradiso acquatico. L’altra piscina, Roman Pool, è più piccola e al coperto e ha l’aspetto di un antico bagno romano con ricchi dettagli come le piastrelle smaltate in color blu cobalto e oro o le tegole di vetro. Date un’occhiata verso l’alto per ammirare i complessi mosaici che ritraggono un cielo notturno stellato, attraverso il tetto e la cupola. La piscina è circondata da otto sculture di marmo di divinità ed eroi greci e romani, create dallo scultore italiano Carlo Freter.Da Hearst Castle, dirigetevi a nord verso l’inconfondibile Big Sur, con le sue enormi sequoie e la drammatiche scogliere a picco sull’oceano.