Erik Pawassar

California Settentrionale

Focus: Redwood National & State Parks

12
June
Average (°C)
June - Aug
16°
High
9°
Low
Sept - Nov
16°
High
6°
Low
June - Aug
16°
High
9°
Low
Mar - May
14°
High
5°
Low

Sulla costa nord-occidentale della California si trovano parchi nati per proteggere circa la metà delle sequoie costiere del mondo, alberi che possono raggiungere anche i 107 metri di altezza. Ma questa terra rigogliosa ha molto altro da offrire, oltre a questi alberi giganteschi. Qui, i maestosi (e imponenti) alci brucano tra le erbose pianure. Le spiagge selvagge sono costellate di pezzi di legno trasportati dalle onde oceaniche e i fiumi si gettano nel mare. Tre parchi pubblici, Jedediah Smith, Del Norte (si pronuncia “del nort”) Coast e Prairie Creek Redwoods State Park, collaborano tra loro e con il Redwood National Park per proteggere la regione e tutti offrono un’infinita serie di possibilità se si vuole esplorare, apprendere e scoprire.

"Le spiagge selvagge sono costellate di pezzi di legno trasportati dalle onde oceaniche e i fiumi si gettano nel mare ."

Ricordate che non è un caso se questi parchi sono così verdi: il livello di precipitazioni annuale, concentrato in genere da ottobre ad aprile, va dai 152 ai 203 cm, quindi portate con voi abbigliamento da pioggia e scarpe resistenti e antisdrucciolo.

 Redwood National Park
Erik Pawassar

Redwood National Park

Redwood National Park
Un’infinità di escursioni, campeggi e alberi da ammirare

Questa meravigliosa riserva, dove le altissime sequoie si ergono le une accanto alle altre come tanti grattacieli viventi, vi farà sentire dei pigmei. Iniziate la visita dal centro di accoglienza per i visitatori Thomas H. Kuchel, un chilometro a sud di Orick. Dei cinque centri presenti nei Redwood National and State Parks, questo è il più grande e contiene varie esposizioni, un video ambientalista sulle sequoie, un’ottima libreria e l’accesso diretto a una spiaggia sabbiosa. A questo punto, salite in macchina. Percorrete 8 km a nord del borgo di Klamath, fino al Klamath River Overlook, dove un fiume dalle acque cristalline si getta nell’oceano Pacifico formando un enorme estuario. A 198 metri sul livello del mare, questo punto panoramico offre il privilegio di poter assistere alla migrazione delle balene grigie (il periodo migliore va da dicembre ad aprile). Vi consigliamo di percorrere il breve e semplice sentiero fino al belvedere inferiore per ammirare lo spettacolo delle onde che si infrangono. Quindi dirigetevi verso sud per prendere la Coastal Drive (ottima scelta anche per le mountain bike). Questa strada lunga 13 km segue tutta la costa e oltrepassa una stazione radar mimetizzata da fattoria e granaio durante la seconda guerra mondiale. Fate una sosta nell’area pic-nic di High Bluff Overlook, quindi concentratevi ad osservare il mare alla ricerca di balene, leoni marini, pellicani bruni e, in primavera e in estate, migliaia di uccelli marini che nidificano sulle rocce al largo della riva. Se volete fare un po’ di strada a piedi, la zona di Klamath propone una piacevolissima passeggiata sulla costa, lo Yurok Loop, che raggiunge anche l’incontaminata Hidden Beach (2 km andata e ritorno). Oppure, se preferite una camminata semplice sotto alle torreggianti sequoie, scegliete il Lady Bird Johnson Grove Loop (2 km).

Prairie Creek Redwoods State Park
Tai Power Seeff

Prairie Creek Redwoods State Park

Prairie Creek Redwoods State Park
Ammirate questi alberi altissimi, gli alci ed altre sorprese

Visitare questo parco di 5666 ettari è come varcare la soglia di un mondo in cui tutto è verde e gigantesco, una foresta pluviale dove le felci si inarcano sopra sentieri coperti di muschio, in un universo di ombre e luci screziate. Iniziate con una passeggiata tra le antiche sequoie lungo il Prairie Creek and Cathedral Tree Loop (5,1 km), che parte dal centro visitatori di Prairie Creek Redwoods. Sin dai primi passi, vi accorgerete che la parola d’ordine è “rigoglioso”.

" Visitare il parco è come entrare  in un bosco magico dove gli alberi sono giganti e le piante un mare di verde. "

Muschi che ricoprono le rocce, licheni abbarbicati ai rami, ossalidi simili al trifoglio che tappezzano il terreno e alberi giganteschi. Restate in ammirazione davanti a questo incredibile spettacolo della natura e attraversate Elk Prairie, un enorme prato dorato dove avrete altissime probabilità di avvistare qualche alce. Queste regali creature sono i più grandi animali terrestri della California e possono arrivare a pesare anche 500 kg. Sebbene sembrino docili quando sono intenti a ruminare la loro erba, è meglio restare a distanza di sicurezza, soprattutto se vi trovate davanti un esemplare maschio nel periodo autunnale degli amori. A Elk Prairie, potete decidere di raggiungere anche le Trillium Falls, seguendo un sentiero circolare di 4 km in mezzo alle sequoie. Prendete la macchina e percorrete i 16 km di strada asfaltata della Newton B. Drury Scenic Parkway, l’alternativa panoramica alla Highway 101, che attraversa i boschi silenziosi con alberi che sembra puntino al cielo. Scendete un attimo per raggiungere il Big Tree (degno di questo nome) e cercate qualche branco di cervi selvatici. Per i più avventurosi, c’è la Davison Road, una strada non asfaltata che porta fino a Gold Bluffs Beach, una spiaggia di 16 km che i cercatori d’oro hanno setacciato attentamente a metà dell’800. In spiaggia è ammesso il campeggio, ma non dimenticate di assicurare bene la tenda perché qui il vento può essere molto forte. Passate Gold Bluffs, arrivate alla fine della strada, dove inizia il sentiero di Fern Canyon. Qui avete due opzioni: un percorso circolare di circa 1,6 km attraverso il magnifico Fern Canyon o una camminata più lunga sul Coastal Trail per vedere tre piccole cascate.

 Fern Canyon
Windell Oskay/Flickr

Fern Canyon

Fern Canyon
Un canyon percorso da un ruscello e ricoperto interamente di felci

Arrivare a questa perla richiede non poca fatica, ma sarete ben ripagati. Dalla Highway 101, all’altezza di Orick, prendete la Davison Road non asfaltata e continuate per 16 km fino a questo incredibile canyon, un paradiso nascosto di felci che rivestono una gola di terra stretta scavata dall’Home Creek. Alcune delle sette diverse specie di felci che crescono sulle ripide pareti di roccia sono molto antiche e le loro antenate risalgono addirittura a 325 milioni di anni fa. Sotto questa fittissima coltre vivono alcuni interessanti anfibi, come la salamandra gigante del Pacifico, che può raggiungere anche i 30 cm di lunghezza.Il sentiero è completato da alcuni  ponticelli (montati in estate) in fondo al canyon. Un intenso verde creato dalle felci ricopre le pareti rocciose e i muschi rivestono qualsiasi superficie. Man mano che si procede a piedi, le pareti di roccia diventano sempre più alte e strette.Vi sembra un déjà vu? Sappiate allora che Steven Spielberg ha girato una scena del film Jurassic Park II proprio in questo canyon. Ogni curva e ogni svolta conducono a viste che andrebbero subito immortalate su Instagram (se solo ci fosse campo). Purtroppo, il sentiero curva a sinistra ed esce dal canyon troppo presto, per riportarvi al parcheggio delle auto. Non sono pochi i visitatori che scelgono di tornare sui loro passi invece di proseguire lungo il sentiero: è davvero difficile allontanarsi da un luogo così speciale.

Suggerimento: il canyon è molto umido. Un paio di sandali antisdrucciolo o di stivali impermeabili vi tornerà sicuramente utile.

Enderts Beach
Tai Power Seeff

Enderts Beach

Enderts Beach
Una passeggiata tra pozze salate e pezzi di legno trasportati dalle onde sulla sabbia

Lasciatevi alle spalle le verdi foreste di sequoie per questa tranquilla passeggiata in una delle spiagge più suggestive del Redwood National Park. Enderts Beach è una striscia di sabbia punteggiata di rocce e pezzi di legno perfetta per le vostre camminate al tramonto o per trascorrere un pomeriggio con un libro e un aquilone. Per arrivare, dovrete camminare per circa 2 km sull’ormai abbandonata vecchia strada costiera (in discesa all’andata, in salita al ritorno). A circa metà strada, raggiungerete Nickel Creek Campground, un campeggio frequentato in genere da chi viaggia con lo zaino in spalla. Pochi metri dopo, potrete scendere fino a Enderts Beach, una sottile fetta di spiaggia perfetta per passeggiare, costruire castelli di sabbia o semplicemente godersi le onde selvagge. Ma l’attrazione principale, nei giorni di bassa marea, sono senza dubbio le pozze di acqua di mare popolate di pesci e crostacei all’estremità meridionale della spiaggia. Lasciatevi incantare dalle stelle marine, dai ricci di mare e dai giganteschi anemoni di mare verdi.

Suggerimento: Può capitare che i ranger organizzino qui delle visite guidate; chiedete informazioni in uno dei centri di accoglienza per i visitatori del parco.

Escursioni in kayak, a cavallo e molto altro ancora
Tai Power Seeff

Escursioni in kayak, a cavallo e molto altro ancora

Escursioni in kayak, a cavallo e molto altro ancora
Escursioni guidate tra gli alberi più alti del mondo

I modi per esplorare da soli i boschi di sequoie non mancano, ma concedersi una guida è un lusso che non rimpiangerete. Redwood Adventures, con sede appena fuori Orick, organizza escursioni guidate, giri in mountain bike, pesca sul fiume, gite in kayak, passeggiate a cavallo e molto altro ancora. L’obiettivo è sempre partire alla scoperta dei noti tesori e degli angoli segreti delle foreste di sequoie e raggiungere altre interessanti destinazioni lungo la Humboldt Coast.

" Le guide offrono escursioni più particolari come il volo d'angelo con uno sceneario di querce giganti ."

 

Scegliete uno dei tour di gruppo o privati che durano mezza giornata o tutta la giornata per visitare vari siti del parco, come Fern Canyon e Tall Trees Grove. Con le uscite in kayak potrete esplorare le coste rocciose della regione. Le guide in mountain bike portano i principianti su larghe strade sterrate e i ciclisti più esperti su sentieri più stretti. Redwood Adventures propone anche attività più particolari, come percorsi su teleferica tra lo scenario di sequoie, corsi per scalatori e discesa in corda doppia per principianti e birdwatching in tutte le stagioni. Consente inoltre di prenotare alcuni chalet ben arredati a Elk Meadow; non sorprendetevi se al risveglio troverete un alce che bruca davanti alla vostra porta!In estate, organizzate la vostra visita in modo daunirvi a una guida del parco e pagaiare sullo Smith River, il più grande fiume dello stato che scorre liberamente dalla sorgente alle foce, ora dichiarato area protetta. La pagaiata di 5,6 km è gratuita (compresi kayak, pagaia e altra attrezzatura) e non richiede nessuna esperienza, anche se incontrerete alcune rapide spumeggianti (classe I e II) che vi strapperanno qualche grido di stupore. . Durante il tragitto, la guida vi descriverà la geologia unica del posto e spiegherà come questa contribuisce alle dimensioni immense delle sequoie costiere di questa regione. L’uscita termina alla Jedediah Smith River Day-Use Area, e da qui potrete tornare a piedi alla macchina a Hiouchi (circa 800 metri). È un’avventura che non dimenticherete mai. 

Suggerimento:  Per prenotare: presentatevi di persona al Hiouchi Information Center almeno due giorni prima. In genere, le uscite si tengono il venerdì e il sabato a partire dalle 11:30. Per partecipare, occorre aver compiuto 10 anni e saper nuotare anche in presenza di corrente.

Campeggio a Redwoods
Erik Pawassar

Campeggio a Redwoods

Campeggio a Redwoods
Passate la notte sotto una gigantesca volta di foglie

Piantate la tenda all’ombra delle possenti sequoie del Jedediah Smith Redwoods State Park, a nord-est di Crescent City. Questo campeggio con 86 piazzole si sviluppa lungo il limpido Smith River in una rigogliosa radura circondata da felci e vecchi alberi. Dalla vostra tenda potrete raggiungere a piedi lo Stout Tree, alto 104 metri, e i suoi giganteschi compagni, oppure andare in macchina fino alla spettacolare Howland Hill Road, una strada sterrata lunga 16 km che attraversa serpeggiando le antiche sequoie. Più a sud, al Prairie Creek Redwoods State Park, vicino a Orick, montate la tenda nei pressi di Gold Bluffs Beach o nella più attrezzata e riparata zona di Elk Prairie. Potreste avere la fortuna di vedere un alce passare proprio davanti alla vostra tenda. Gold Bluffs Beach offre 26 piazzole non prenotabili, mentre Elk Prairie ne mette a disposizione 75 ed è possibile chiamare in anticipo. A pochi chilometri a sud di Crescent City, al Del Norte Coast Redwoods State Park, troverete 145 piazzole nel bel mezzo di una foresta secondaria di sequoie e ontani vicino a Mill Creek. La regione offre anche alcuni campeggi privati.Se siete campeggiatori amanti delle comodità, come docce e servizi igienici con acqua corrente, vi consigliamo di optare per uno di questi campeggi. Se invece preferite la solitudine alle comodità, il Redwood National Park offre tutta una serie di campeggi per chi viaggia con lo zaino in spalla, buona parte dei quali sono raggiungibili con camminate inferiori ai 5 km.

Suggerimento: questi campeggi sono molto essenziali; dovrete avere con voi dell’acqua e poi portare via la spazzatura.

 

 

Humboldt County CVB

Eureka

Eureka
Cultura e natura si fondono in questo porto vittoriano dallo spirito artistico.

Questa animata cittadina portuale, che è in realtà la più grande città costiera tra San Francisco e Portland, in Oregon, ha un fascino eclettico: alla base c’è un solido passato che traspare dagli edifici in stile vittoriano mirabilmente restaurati della città vecchia; a questo si affianca la vivacità del porto marittimo, caratterizzato dal rumore scoppiettante dei pescherecci incrostati di sale che entrano e escono della darsena, il tutto accompagnato da una grande sensibilità in materia di ecologia, alimentata dalla vicinanza della Humboldt State University, nella vicina città di Arcata. Centinaia di abitazioni decorate del XIX secolo, come la Carson Mansion, costruita secondo il Queen Anne Style e ora sede di un club privato alla fine di Second Street, riflettono l’incredibile prosperità degli anni di espansione di questa città, quando i boscaioli erano importanti quanto i re. L’intera città è un vero e proprio tesoro storico, un affascinante mix di cultura e natura, ma con l’anima di una piccola città. Iniziate la vostra visita dal lungomare, dove potrete passeggiare tranquillamente ammirando il porto e la vicina Humboldt Bay. Visitate il piccolo museo marittimo, poi salite a bordo dell’MV Madaket, un confortevole traghetto che solca la baia dal 1910 per crociere guidate di 75 minuti. Nella vicina città vecchia, puntate dritto al fornitissimo Humboldt Bay Tourism Center, dove potrete assaggiare vini, birre,degustare ostriche locali, oltre a ricevere informazioni e consigli su gallerie, negozi di souvenir e ristoranti. Disponibile anche un servizio di prenotazione di visite guidate per le numerose attrazioni e attività della zona.

Tall Trees Grove
Courtesy of Humboldt County CVB

Tall Trees Grove

Tall Trees Grove
Vagabondate tra gli alberi più alti del mondo

Il nome di questa foresta è un evidente eufemismo. Qui gli alberi non sono solo alti, ma giganteschi oltre ogni previsione: uno raggiunge addirittura i 116 metri, come un palazzo di 35 piani. Per visitare questo luogo speciale, è necessario richiedere un permesso gratuito al Kuchel Visitor Center e poi guidare per circa 45 minuti fino all’inizio del sentiero di Tall Trees. Ma la vista vale assolutamente la fatica. Il personale del parco limita il numero di auto ammesse perché la strada d’accesso è stretta, ma questo è un vantaggio perché non c’è mai troppo affollamento. Dall’inizio del sentiero alla foresta ci sono 2,1 km di discesa; alla fine vi troverete in un’umida piana alluvionale di fianco al Redwood Creek. Tutti gli alberi sono enormi, ma il Libby Tree, alto 112 metri e considerato per lungo tempo l’albero più alto del mondo, richiamerà senza dubbio la vostra attenzione. Ha perduto il suo primato solo nel 2006, quando è stato individuato un altro albero alto 116 metri. L’esatta posizione di questo “nuovo” albero più alto è segreta, ma si trova da qualche parte in questa pianura. Numerosi sentieri laterali conducono fuori dalla foresta fino alle rive ghiaiose del Redwood Creek, luogo ideale per rilassarsi con un buon libro nei mesi estivi. Risparmiate abbastanza energie per percorrere la salita che vi ricondurrà alla macchina.

Battery Point Lighthouse/Crescent City by Bill Young/Flickr

Crescent City

Crescent City
Due fari risplendono in questa città di mare

A soli 32 km dall’Oregon, la città marinara di Crescent City ospita i fari più a nord della California. Con vista sul porto della città, il Battery Point Lighthouse, costruito nel 1856 con lastre di granito spesse 56 cm, è situato su una minuscola isola, raggiungibile solo a piedi nei giorni di bassa marea. Quando l’acqua si ritira, i visitatori possono percorrere la stradina selciata, salire sulla stretta scala a chiocciola fino alla stanza dove si trova la lampada e poi arrampicarsi su una scala a pioli e passare attraverso una botola per godere di una vista sensazionale a 360°. A pochi chilometri di distanza, in corrispondenza del St. George Reef, si trova anche l’altro faro di Crescent City, che dista 9,6 km dalla costa. Fu costruito nel 1865 dopo il naufragio della Brother Jonathan, che trasportava passeggeri e forse più di una tonnellata di monete e lingotti d’oro, molti dei quali non sono mai stati recuperati. Ammirate il faro dai sentieri che percorrono le scogliere di Point St. George. Le lenti Fresnel originali del faro sono conservate al Del Norte County Main Museum. Dopo aver ammirato i fari, passeggiate sul lungomare di Crescent City e scoprite come la città sia stata completamente ricostruita dopo il devastante tsunami del 1964 (scorgerete cartelli con avvisi per lo tsunami in ogni angolo della città). All’acquario Ocean World, i leoni marini tengono in equilibrio e lanciano la palla ai visitatori, mentre al Northcoast Marine Mammal Center gli elefanti e i leoni marini feriti vengono curati prima di essere rimessi in libertà.Chiamate in anticipo per sapere quando mangiano le foche, perché è un momento assolutamente da non perdere. All’estremità occidentale della città troverete la strada panoramica Pebble Beach Drive, con accesso diretto a Pebble Beach, il luogo ideale per cercare agate e altre gemme semi-preziose.

Trinidad
Trinidad Fishing Pier by Tai Power Seeff

Trinidad

Trinidad
Un antico villaggio indiano con tutto il fascino del mare

Il piccolo borgo di Trinidad, con i suoi promontori da cartolina, si espande su una scogliera che guarda sul porto di Trinidad Bay. Qui tutto parla di mare: salite in cima a Trinidad Head per avvistare le balene, andate ad ammirare le pozze d’acqua salata a Indian Beach o osservate le stelle marine all’Humboldt State University Marine Lab. Trinidad State Beach è molto amata dai surfisti, mentre l’estesa e sabbiosa Moonstone Beach è frequentata da chi ama stare in spiaggia. Alla Katy’s Smokehouse si può acquistare qualsiasi tipo di pesce fresco catturato dai pescatori del luogo, oltre a una grande varietà di pesce affumicato. Trinidad è stato il luogo del primo insediamento umano sulla costa settentrionale della California, il villaggio di Tsurai, fondato dagli indiani Yurok. Questa comunità venne “scoperta” dagli esploratori spagnoli nel 1775, ma esisteva probabilmente già da almeno 1000 anni.

Suggerimento: Visitate la ricostruzione del villaggio Yurok nel Patrick’s Point State Park, un’ottima destinazione anche per campeggiare e organizzare escursioni.

Trip 4 giorni 10 stops

Costa Settentrionale Selvaggia

Vino, amore e tramonti
San Francisco

Iniziate l’esplorazione di una delle città più belle del mondo. Se cercate un nuovo modo per conoscere “the City by the Bay”, parcheggiate la macchina e muovetevi a piedi, in bicicletta e con i caratteristici mezzi di trasporto pubblici. Pedalate sul Golden Gate Bridge, scoprite il...

Crescent City

L’ultima tappa di questo spettacolare itinerario in auto è la città sulla punta estrema della California. A soli 32 chilometri dall’Oregon, la città marinara di Crescent City ospita i fari più a nord della California. Con vista sul porto della città, il Battery Point Lighthouse, costruito nel...